Sei qui: Servizio Igiene Urbana Compostaggio domestico Il compost in 10 tappe

Il compost in 10 tappe

PDF  Stampa  E-mail 

  1. Sminuzzare i rifiuti legnosi o, se possibile triturare tutti i rifiuti con un biotrituratore ad esclusione degli sfalci quando l'erba è tagliata corta.
  2. Preparare il fondo con materiale idoneo (paglia, ramaglie).
  3. Nell'allestire il cumulo o nel riempire il thermocomposter, miscelare in proporzioni circa uguali materiale secco e legnoso (legno, potature sminuzzati, paglia, trucioli, foglie secche) con materiali verdi ed umidi (erba, scarti di cucina, cascami dell'orto, fiori appassiti).
  4. Bagnare durante la formazione del cumulo o il riempimento del composter, utilizzando un annaffiatoio (per piccole quantità,) o un tubo in gomma dotato di apposito annaffiatoio. Il materiale non deve risultare fradicio stringendone un poco nel pugno, non gocciolerà, ma lascerà bagnato il palmo della mano.
  5. Durante l'operazione di bagnatura, distribuire sul materiale gli eventuali additivi: scarti ricchi d'azoto (letame fresco, pollina, colaticcio), concime organico, attivatori, farina di roccia, bentonite, etc.
  6. Una volta ultimato il cumulo, proteggerlo dalle precipitazioni, da insolazione eccessiva, dal vento, con materiali vegetali (frasche, paglia, erba), con stuoie di canna o con teli di juta, evitando comunque teli plastici che impediscono l'aerazione della massa. Questa operazione è ovviamente inutile se si dispone di un composter.
  7. Tenere, se possibile sotto controllo la temperatura interna della massa in compostaggio. Quando questa scende al di sotto dei 30-40° C o dei 20-30° C (inverno), procedere al rivoltamento. In caso non si misuri la temperatura rivoltare dopo 15 giorni dall'allestimento.
  8. Rivoltare ancora una - due volte, ad intervalli di 15-20 giorni, dopo non smuovere più il materiale.
  9. Armarsi di pazienza per attendere i 9-12 mesi (nel composter i tempi si riducono notevolmente) necessari ad avere un compost maturo. Negli ultimi mesi è consigliabile coprire il cumulo con teli di juta che impediscono il dilavamento degli elementi fertilizzanti causato da precipitazioni.
  10. Il compost maturo può essere vagliato con un setaccio per separare le parti ancora non decomposte o legnose dal terriccio; l'operazione è consigliata soprattutto se si intende utilizzare il compost come terriccio per vasi o per buca di piantagione.
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 03 Dicembre 2010 10:03 )
 

I servizi più utilizzati

Ritiro ingombranti Dove lo butto Raccolta differenziata Modulistica Stazioni ecologiche 
Ritiro ingombranti
invia la richiesta di ritiro a domicilio
Dove lo butto
informati dove portare i diversi rifiuti
Raccolta differenziata
compila la richiesta di raccolta differenziata
Modulistica
L'archivio di tutti i modelli utili
Centri di raccolta
controlla quanti rifiuti hai portato