L'importo di una bolletta può risultare negativo, perché in seguito a lettura del contatore si è provveduto a conguagliare i consumi reali con quelli anticipati, fino a quel momento con le precedenti bollette, o perché si è provveduto al rimborso in bolletta degli importi anticipati dal cliente (vedi acconti).

Al ricevimento di una bolletta negativa il cliente NON DEVE ATTIVARSI per chiederne il rimborso; la cifra indicata verrà infatti detratta dalle bollette successive.

Se si tratta dell'ultima bolletta (utenza cessata) il cliente riceverà una comunicazione da parte dell'Azienda, con allegato un assegno di rimborso OPPURE una comunicazione contenente tutte le informazioni necessarie per riscuotere quanto di competenza.

In caso di emissione di assegno lo stesso verrà intestato, salvo diversa indicazione del cliente, all'intestatario dell'utenza ed inviato all'indirizzo indicato al momento della cessazione. Il rimborso avverrà solo se le bollette pregresse risulteranno pagate.

 

ARGOMENTI CORRELATI: Modalità di fatturazioneLa bolletta, Tariffa applicata, Variazione unità immobiliari, Bolletta inviata con e-mail, Smarrimento della bolletta, Bolletta elevata, Rimborso/conguaglio per Chiusura Servizio

Torna all'elenco Torna all'elenco