Si riporta di seguito integralmente il comunicato ARERA circa le agevolazioni tariffarie relative al sisma 2016 (Delibera ARERA nr. 111/2021).

Sono state prorogate le agevolazioni in bolletta per elettricità, gas e servizio idrico integrato a sostegno delle popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi dal 2016 nel Centro Italia e nel 2017 nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio (Ischia).

Secondo quanto previsto dalla legge n. 21/2021 (che ha convertito il Decreto-legge Milleproroghe 2020) l'ARERA ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 le agevolazioni tariffarie a favore delle forniture e utenze localizzate in una 'zona rossa', per quelle relative a immobili inagibili e per quelle a favore delle soluzioni abitative di emergenza realizzate in occasione degli eventi sismici (SAE/MAPRE).

Per ottenere le agevolazioni, i titolari delle utenze/forniture dovranno comunicare lo stato di inagibilità dell'abitazione entro il 30 aprile 2021 agli uffici locali di Agenzia delle Entrate e INPS, come previsto dalla legge e - per accelerare le procedure - entro il 30 giugno anche al proprio fornitore indicando i riferimenti contrattuali. (qui il facsimile)

Inoltre, è stato posticipato al 31 dicembre 2021 il termine ultimo per emettere la fattura di conguaglio e viene ulteriormente prolungata la sua rateizzazione, passando da minimo 36 a minimo 120 rate, limitatamente alle utenze e forniture colpite dagli eventi sismici del Centro Italia. Qualora la fattura di conguaglio sia già stata emessa sono altresì sospesi i termini di pagamento delle rate, al fine di consentire il ricalcolo degli importi dovuti considerando la nuova proroga delle agevolazioni e la dilazione del periodo di rateizzazione.

A chi spettano e come si ottengono le agevolazioni

Nello specifico, è prevista la proroga delle agevolazioni tariffarie fino al 31 dicembre 2021 per le utenze e forniture inagibili, per quelle localizzate nelle zone rosse o asservite alle SAE e MAPRE, come anche per quelle site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione.

I clienti (luce e gas) e gli utenti (acqua) dovranno comunicare (ai sensi del DPR 445/2000) al venditore/gestore entro il 30 giugno 2021 di aver presentato la dichiarazione di inagibilità ad Agenzia delle entrate e INPS (ai sensi di legge).

Viene posticipato al 31 dicembre 2021 il termine ultimo di emissione della fattura di conguaglio e la fattura dovrà contabilizzare le agevolazioni spettanti, comprese quelle calcolate sui consumi effettuati dalla data del 1° gennaio 2021 fino alla data di emissione della fattura medesima, per le utenze e forniture per le quali si disponga dell'informazione relativa alla permanenza dello stato di inagibilità, per le utenze/forniture localizzate nelle zone rosse e per quelle asservite alle SAE e ai MAPRE.

Soltanto nel caso sia già stata emessa la fattura di conguaglio saranno sospesi i termini di pagamento delle rate non ancora scadute. Questo per consentire ai clienti e agli utenti finali di saldare gli importi dovuti e non ancora pagati solo successivamente all'emissione della nuova fattura di conguaglio, ricalcolata tenendo conto della proroga delle agevolazioni e dilazionata in minimo 120 rate.

I venditori e i gestori non dovranno procedere ad azioni di recupero di morosità relativamente ad eventuali rate non pagate delle fatture di conguaglio già emesse e dovranno informare tempestivamente i clienti e gli utenti finali (sulla homepage del proprio sito e con altre modalità idonee) della sospensione dei termini di pagamento delle fatture, della proroga delle agevolazioni e delle modalità per presentare l'istanza utile ai fini del riconoscimento del beneficio.

Pertanto per poter usufruire delle agevolazioni i soggetti interessati dovranno presentare a Valle Umbra Servizi entro il 30/6/2021 la seguente documentazione prevista dall’art. 3 della Delibera ARERA 111:

a) dichiarazione sostitutiva di atto notorio, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del d.P.R. 445/00, dell’avvenuta trasmissione agli uffici dell'Agenzia delle entrate e dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti, della comunicazione attestante l’inagibilità dell’originaria unità immobiliare nella titolarità del cliente ovvero dell’utente finale;

b) autocertificazione - solo per i soggetti beneficiari titolari di utenze/forniture ad uso domestico - che l’unità immobiliare di cui alla precedente lettera a) era la casa di residenza alla data degli eventi sismici;

c) elementi identificativi del contratto, ivi inclusa la tipologia del contratto medesimo, rispettivamente, di fornitura di energia elettrica, di gas naturale e del servizio idrico integrato relativo all’unità immobiliare di cui alla precedente lettera a).

La documentazione potrà essere presentata:

  • Presso gli sportelli aperti al pubblico;
  • Tramite fax (0742 -346276);
  • Tramite posta elettronica (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )
  • Tramite pec (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. );
  • Tramite posta a Valle Umbra Servizi spa Viale IV Novembre, 20 – 06034 Foligno.

 

 

Disposizioni in materia di agevolazioni tariffarie e rateizzazione dei pagamenti per le popolazioni colpite dagli eventi sismici verificatisi nei giorni del 24 agosto 2016 e successivi.

 

Con Delibera 252 del 18 aprile 2017, AEEGSI ha definito gli interventi a tutela dei clienti del servizio idrico integrato danneggiati dagli eventi sismici del 24 agosto 2016 e seguenti.

 

SOGGETTI BENEFICIARI

-       Tutti i soggetti che alla data del 24 agosto 2016 erano titolari di forniture ATTIVE nei Comuni di Cascia – Cerreto di Spoleto – Monteleone di Spoleto – Norcia  - Poggiodomo – Preci – Sant’Anatolia di Narco – Scheggino – Sellano – Vallo di Nera;

-       Tutti i soggetti che alla data del 26 ottobre 2016 erano titolari di forniture ATTIVE nel Comune di Spoleto che presentino la documentazione di cui al punto “modalità di ottenimento delle agevolazioni;

-       Tutti i soggetti che pur avendo residenza o domicilio in Comuni diversi da quelli di cui agli allegati 1 e 2 del Decreto 189/2016, siano in grado di dimostrare l’inagibilità dell’immobile e il nesso di casualità con gli eventi sismici comprovato da apposita perizia asseverata.

-       Tutti i soggetti titolari di forniture site in strutture abitative di emergenza.

Il soggetto che alla data dell’evento sismico risultava residente in un immobile inagibile gode delle agevolazioni anche per l’utenza/fornitura in cui abbia stabilito la residenza/domicilio successivamente all’evento sismico.

 

MODALITA’ DI OTTENIMENTO DELLE AGEVOLAZIONI

 

Le agevolazione saranno applicate da Valle Umbra Servizi  in maniera automatica per tutti i clienti attivi alla data del 24/8/2016 nei Comuni di:

di Cascia – Cerreto di Spoleto – Monteleone di Spoleto – Norcia  - Poggiodomo – Preci – Sant’Anatolia di Narco – Scheggino – Sellano – Vallo di Nera.

Per il  Comune di Spoleto il cliente dovrà presentare:

-       Autocertificazione in cui si dichiari l’inagibilità dell’immobile, gli elementi identificativi del contratto idrico, che non siano state richieste altre agevolazioni da parte di altri soggetti (il facsimile è disponibile sul sito Valle Umbra Servizi e presso gli sportelli al pubblico);

-       Copia della ordinanza di sgombero o di equivalente documentazione in cui le Autorità competenti certifichino lo stato di inagibilità dell’immobile nella titolarità del cliente.

Per gli altri Comuni il Cliente dovrà presentare oltre alla autocertificazione, anche perizia asseverata che attesti il nesso di casualità tra evento sismico ed inagibilità.


La suddetta documentazione dovrà pervenire a Valle Umbra Servizi Spa Viale IV Novembre 20 06034 Foligno all’attenzione dell’Ufficio Commerciale, tramite raccomandata, pec (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), o presso gli sportelli aperti al pubblico.

Qualora il cliente non presenti la suddetta documentazione la agevolazione non potrà essere applicata.

 

 

AGEVOLAZIONI DI NATURA TARIFFARIA - FATTURAZIONE

A tutte le utenze (soggetti beneficiari):

  1. Non si applicano i corrispettivi di natura tariffaria relativi ai servizi di acquedotto, fognatura, depurazione;
  2. Non si applicano le componente tariffarie UI1- UI2.

Dei corrispettivi per il periodo post sisma anche se non dovuti sarà comunque inviata fattura con importo da pagare uguale a zero. La fattura sarà emessa nel periodo compreso tra il 28/2/2018 – 31/08/2018.

Restano a carico del cliente finale i costi delle marche da bollo nel caso di nuovi contratti.

Nella medesima fattura saranno compresi anche i consumi intervenuti ante sisma. Questi ultimi saranno oggetto della rateizzazione di cui al punto successivo.

 

Dei corrispettivi per il periodo post sisma anche se non dovuti sarà comunque inviata fattura con importo da pagare uguale a zero. La fattura sarà emessa nel periodo compreso tra il 28/2/2018 – 30/04/2018.
Restano a carico del cliente finale i costi delle marche da bollo nel caso di nuovi contratti.
Nella medesima fattura saranno compresi anche i consumi intervenuti ante sisma. Questi ultimi saranno oggetto della rateizzazione di cui al punto successivo.

La Valle Umbra Servizi  ha provveduto a  sospendere la  fatturazione del servizio idrico per i Comuni di:  Cascia – Cerreto di Spoleto – Monteleone di Spoleto – Norcia  - Poggiodomo – Preci –    Sant’Anatolia di Narco – Scheggino – Sellano – Vallo di Nera.

 

Per i clienti con fornitura in Comuni diversi da quelli del punto precedente, il  periodo già fatturato verrà conguagliato con le agevolazioni tariffarie previste.

In vista delle ripresa delle fatturazioni, si raccomanda ai clienti di comunicare le eventuali variazioni nel recapito delle fatture:

-       Tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

-       Tramite pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

-       agli sportelli aperti al pubblico di Valle Umbra Servizi;

-       Accreditandosi al sito pronto web http://www.vusspa.it/h2o/prontoweb;

-       Al numero verde commerciale 800 30 86 78 -  attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 18.00

 

SPESE DI ALLACCIAMENTO – SPESE DI ATTIVAZIONE E DISATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

Tutti i corrispettivi per nuovi allacci, volture, subentri che si rendessero necessari ai soggetti beneficiari, sono posti pari a zero, se già fatturati saranno conguagliati e gli importi restituiti  nella prima bolletta utile e comunque entro il 30 Aprile 2018.

 

RATEIZZAZIONI DEGLI IMPORTI SOSPESI E DELLE FATTURE DI NUOVA EMISSIONE

 

La rateizzazione, senza interessi a carico del cliente sarà contestuale alla emissione della fattura.

Non saranno rateizzabili inferiori a 50,00 € né saranno previste rate inferiori a 20,00 €.

E’ facoltà del cliente pagare in una unica soluzione.