La Valle Umbra Servizi comunica che il servizio di raccolta “porta a porta” della plastica che da calendario è previsto per domenica 24/12/2017,

per questioni organizzative viene spostata a domenica 31/12/2017.

 

Ci scusiamo per il disagio.

A chi rivolgersi per avere informazioni:

numero verde 800 280328

1) Perché il ‘porta a porta’?
Per raggiungere più alte percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti, che non si raggiungerebbero con Il servizio tradizionale svolto con cassonetti stradali. Dotando ogni famiglia dei propri contenitori si aumenta la quantità e la qualità della raccolta differenziata, ed è un modo per responsabilizzare ogni cittadino sul corretto conferimento dei rifiuti.

2) Quanti e quale tipologia di contenitori avrò a disposizione per fare la raccolta?
Sono differenti in base alle zone. Agli utenti del centro storico VUS distribuirà i sacchetti: la fornitura ad ogni abitazione è annuale e gratuita e sono quattro tipologie differenti: per la carta (scritta gialla), per la plastica (scritta blu), per il vetro (scritta verde), per l’indifferenziato (scritta grigia). Viene inoltre consegnato un mastello marrone per i rifiuti organici da lasciare fuori al momento del ritiro.
La periferia e la prima periferia sono servite con i contenitori: grandi da 240 lt per le case singole con ingresso indipendente, piccoli da 40 lt per condomini.

3) Quando avvengono i ritiri dei contenitori e dei sacchi? I contenitori e/o i sacchi e il mastello vanno posizionati sul marciapiede o fuori dalla propria abitazione, negli orari e nei giorni indicati dal calendario degli svuotamenti che verrà consegnato insieme ai contenitori/sacchetti. Dopo il ritiro, i contenitori personali vanno ricollocati all’interno della propria abitazione.

4) Come faccio a riconoscere i miei contenitori o sacchi? Su ogni sacchetto, prima dell’esposizione per il ritiro, vanno attaccate delle etichette (consegnate con i sacchi) con il codice identificativo dell’utenza.
Sui contenitori (sia grandi che piccoli) l’etichetta è già presente al momento della consegna.

5) Dove posso reperire le etichette per i sacchi una volta terminate? Chiamare il numero verde 800.28.03.28 o inviare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., prima dell’effettivo termine.

6) Dove posso reperire i sacchetti una volta esaurito il kit iniziale? Chiamare il numero verde 800.28.03.28 o inviare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., prima dell’effettivo termine.

7) Posso utilizzare le sportine che ho già in casa per fare la raccolta differenziata?
No, le normali buste accumulate in casa non possono essere utilizzate per esporre i rifiuti differenziati, ma possono essere utilizzate per sigillare pannolini, assorbenti, escrementi animali o altri rifiuti maleodoranti da gettare poi nel sacco dell’indifferenziato.

8) Devo esporre il sacco o il contenitore anche se è semivuoto? Nel caso si producano meno rifiuti e si possa conservare in casa per altre due settimane allora si può fare a meno di esporlo.

9) E se invece riempio più di un sacchetto (riferito alla zona del centro storico)?
Alla stessa maniera, se si dovesse riempire più di un sacco essi possono essere esposti contemporaneamente per lo stesso turno di raccolta.

10) Chi è responsabile dei contenitori esposti per il ritiro fuori dall'abitazione?
Nel giorno previsto per il ritiro VUS è responsabile di eventuali danneggiamenti causati dalla presenza del contenitore per strada. Al di fuori di questo periodo il contenitore deve essere custodito all'interno della proprietà privata perché la responsabilità è del cittadino.

11) Cosa si deve fare in caso di furto o danneggiamento dei contenitori lasciati fuori dall’abitazione per lo svuotamento?
In caso di furto e/o danneggiamento occorre contattare il numero verde di VUS 800.28.03.28 e verranno sostituiti gratuitamente.

12) In quali tipi di sacchetti devono essere messi i rifiuti organici? L’organico deve essere raccolto in sacchetti ben chiusi di plastica biodegradabile e compostabile certificati a norma UNI EN 13432 (i comuni sacchetti del supermercato).

13) Dove si butta la lettiera del gatto?
Le lettiere per gatti, invece, vanno messi nell’indifferenziato, a meno che non siano di materiale compostabile e perciò conferito nei rifiuti organici.

14) Se i sacchi quando esposti per il ritiro vengono aperti da animali randagi e i rifiuti si spargono in strada, a chi compete la pulizia?
Nei sacchetti deve essere conferito solo il rifiuto secco e non organico che più facilmente può attirare gli animali (l'umido va esposto su strada nel mastello). La pulizia delle strade da eventuali rifiuti fuoriusciti dai sacchetti compete a VUS secondo le frequenze di pulizia e di raccolta rifiuti concordate con l’amministrazione Comunale.

15) Dove si possono portare i rifiuti differenziati quando si parte e ci si allontana per più giorni dalla propria abitazione?
Per chi dovesse allontanarsi da casa, per es. per le vacanze, sarà possibile portare i rifiuti differenziati al Centro di Raccolta Rifiuti. (vedi orari e indirizzi su sito http://www.vusspa.it/ambiente/centri-di-raccolta/orari-ed-indirizzi)

Nei prossimi giorni, Valle Umbra Servizi  fatturerà la Tariffa d’Igiene Urbana assumendo temporaneamente a proprio carico l’IVA. “Abbiamo adottato questa scelta per accogliere le istante dei cittadini sollevate a seguito della nota questione della illegittimità dell’IVA sulla Tariffa di Igiene Ambientale dichiarata dalla sentenza 238/2009 della Corte Costituzionale” chiarisce Luca Barberini, presidente VUS.

A tutt’oggi siamo ancora in una situazione di incertezza normativa; un intervento del legislatore è infatti necessario per chiarire definitivamente la questione, vista sia la natura interpretativa della sentenza della Corte Costituzionale, che l’avallo della natura di corrispettivo soggetto ad IVA della TIA, contenuto nella recente manovra finanziaria (art 14, comma 33 DL 78/10).

La Valle Umbra Servizi è consapevole che la questione è controversa e non potendo ulteriormente posticipare la fatturazione 2009, ha scelto di inserire in bolletta una voce negativa che sottrae l’importo dell’IVA, importo espresso in bolletta per rispettare gli obblighi fiscali, sostenendone temporaneamente il costo.

Gli utenti interessati da questa fatturazione sono solo le famiglie (utenze domestiche) dei comuni gestiti da VUS soggetti alla tariffa e cioè Foligno e Bevagna, per i quali si fatturerà il secondo semestre 2009 con scadenza delle fatture rispettivamente il 20 luglio e il 30 luglio 2010, e  Montefalco, i cui utenti avranno fatturato l’intero 2009 e la scadenza sarà scaglionata al 30 luglio e al 30 settembre 2010 . E’ importante inoltre sottolineare che gli utenti degli altri comuni gestiti da VUS sono soggetti alla tassa (TARSU) quindi non sono interessati dalla questione dell’IVA; alla tassa sui rifiuti solidi urbani infatti l’imposta sul valore aggiunto non si applica.

 

On line la nuova Corporate Web Site:

il sito di orientamento della capogruppo Vus;
il sito dei servizi idrici, energetici ed ambientali della capogruppo;
il sito dell'azienda di vendita del Gas Metano;
il sito dell'azienda di distribuzione del Gpl.